Da oggi non sarà più possibile visitare il parco

Mentre salutiamo TuliPark al 2020

possiamo dire da parte nostra che quest’anno è stato un vero e proprio successo.

Abbiamo ricevuto critiche ma soprattutto complimenti, perché per andare avanti, per crescere e migliorarci, accettiamo qualsiasi interpretazione.
A chi ha dato recensioni negative vogliamo dire che non è stato facile creare un evento del genere, soprattutto giocando fuori casa.

All’inizio di questo progetto, il terreno dove è sorto TuliPark era abbandonato a se stesso, colmo di immondizia, erbacce, baraccopoli nascoste, siringhe, insomma! proprio di tutto.
La criminalità in quel terreno era all’ordine del giorno, tana per spacciatori e incontri osé.
Ci è voluto quasi un anno per concludere tutti i lavori, e con moltissime difficoltà, ma alla fine possiamo dire che ce l’abbiamo fatta.
In un articolo uscito in un giornale di Roma a fine ottobre, che pubblicheremo a giorni, è stato sottolineato questo argomento senza citare la nostra azienda (scelta nostra), pertanto non è stato facile realizzare un parco di una simile bellezza in questo luogo.

Tutto sommato ringraziamo enormemente tutti coloro che sono venuti e hanno apprezzato e non, il nostro giardino di tulipani, ed aspettandovi al prossimo tulipark, vi inviamo un caloroso abbraccio da tutto il nostro staff.

Lascia un commento